Cavi Ethernet per modem: migliori prodotti di Novembre 2021, prezzi, recensioni

Se sei capitato in questo articolo per scoprire quali sono i migliori tipi di cavi Ethernet per modem, allora sei capitato nel posto giusto. Grazie a questo articolo infatti potrai schiarirti le idee su questi apparecchi, così piccoli quanto importanti però, e potrai scegliere quelli ideali per te e per i tuoi diversi scopi di uso. I cavi Ethernet infatti sono degli elementi fondamentali per permettere la trasmissione dei dati, anche ad alte velocità e su lunghe distanze.

Molto spesso, non a caso, la connessione Internet è molto lenta proprio per via di questi piccoli oggetti che magari sono già abbastanza datati e che quindi con il tempo hanno perso la loro efficienza. Se è davvero così, allora, non devi fare altro che sostituirli con dei nuovi cavi Ethernet.

Cavo Ethernet: cos’è e come funziona

Il cavo Ethernet è in buona sostanza un filo elettronico che è utile per trasferire i dati da un hardware ad un altro. Di solito, questi apparecchi si distinguono in cavi Ethernet diretti, che sono utili per collegare il computer a un modem, e  quelli cosiddetti crossover, che servono a connettere due computer senza l’intermediazione di un modem. I cavi Ethernet funzionano sulla base di una regola ben precisa, ovvero non c’è alcun dispositivo che va a coprire gli altri.

Ogni apparecchio, invece, è utile e importante al tempo stesso. Inoltre, se un cavo sta trasferendo dei dati in un certo momento, può farlo anche un altro. I dati e le informazioni che vengono trasmessi prendono il nome di frame, che contengono una serie di bit. I motivi principali per decidete di acquistare  e di usare un cavo Ethernet sono principalmente due. Da una parte c’è la possibilità di poter trasferire i dati da un apparecchio all’altro in modo comodo e rapido, oltre che anche sicuro.

La funzione del cavo Ethernet però è anche quella di velocizzare la rete Internet di casa. Il suo uso sostituisce quindi quello del Wi-Fi, come ad esempio, se hai un computer portatile vicino al modem. In tal caso, allora, puoi collegare il modem direttamente al portatile e godere di una velocità maggiore. Ci sono poi altri due punti molto importanti, che sono la sicurezza e la stabilità. Le reti Wi-Fi non sono esenti da attacchi da hacker, per cui c’è il rischio che qualcuno possa entrare nella tua linea di rete.

Infine, con i cavi Ethernet difficilmente subirai dei cali bruschi di connessione. Puoi quindi goderti i tuoi film in streaming esattamente come desideri e i tuoi giochi online senza alcun problema, come più desideri.

Tipologie di cavi Ethernet per modem

In generale, esistono fino a otto diverse categorie di cavi Ethernet, e ogni tipo ha le sue proprie caratteristiche. Per quanto riguarda la rete telefonica in generale, puoi acquistare il cavo Ethernet della cat.1,mentre se hai necessità di un trasferimento dati anche fino a 10 megabit al secondo, allora è meglio optare per la cat.3. Si tratta però di categorie che sono molto blande e che in certi casi hanno anche un’utilità abbastanza limitata e circoscritta.

Fino al raggiungimento dei 200 MHz si parla invece di cavi della cat.5e mentre la cat.6 arriva anche fino ai 250 MHz. L’evoluzione della cat.6 è la 6a, che vanta delle frequenze che giungono anche fino a 500 MHz. Per le trasmissioni fino a 600 MHz puoi optare per la cat.7 o per la sua versione rafforzata e aggiornata (la 7a). Infine, troviamo la cat.8 che offre le prestazioni di uso più elevate e la velocità di trasferimento dei dati maggiore in assoluto (talvolta anche fino ai 40 GB).

Se hai necessità di estendere la tua rete Internet proprio attraverso un modem Wi-Fi, allora potresti volere che il tuo modem Wi-Fi si possa collegare anche al tuo smartphone o al tuo computer portatile. Per fare questo è però importante capire quali sono tutte le peculiarità di un modem Wi-Fi e in che modo puoi usare il tuo cavo Ethernet per modem.

Cavi Ethernet e modem Wi-Fi

Cos’è quindi per l’esattezza un modem Wi-Fi e quali sono le sue sottocategorie principali? Il modem Wi-Fi sprovvisto di ripetitore permette di collegarsi a un segnale Wi-Fi già esistente per trasferire il segnale in zone in cui non è presente una connessione. Disponendo soltanto della rete elettrica, ciò ti permette di trasferire il segnale dove vuoi, senza alcun tipo di problema, è proprio un modem di questo genere. Tieni presente però che amplificando la rete wireless, allora anche la velocità di connessione calerà leggermente.

Il modem Wi-Fi di tipo access point, invece, permette di unire la rete cablata e gli apparecchi dotati di schede di rete Wi-Fi. Il suo uso tuttavia ha qualche piccola controindicazione e quindi non viene più usato come un tempo. Inoltre, questo modem non è capace di percepire in modo diretto la rete ADSL ma ha necessità di un router su cui appoggiarsi.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità.

Scrivo soprattutto di articoli di informatica e del mondo digitale.

Back to top
menu
cavieadattatori.it