Cavi prolunga maschio e femmina: migliori prodotti di Settembre 2021, prezzi, recensioni

Al girono d’oggi, i cavi di estensione sono alcuni degli articoli domestici di uso più comune, ma ci sono molti diversi tipi di prolunghe che sono pensate e realizzate per scopi di uso diversi. È molto importante quindi sapere bene tutto quello che c’è da sapere sui cavi di prolunga e quando possono e non possono essere adoperati. I fili che si trovano all’interno di una prolunga sono disponibili oggi in tutti i diversi spessori, come spesso viene indicato proprio all’apposito indicatore.

Cavi prolunga maschio e femmina e calibro

L’indicatore dello spessore del cavo di prolunga a volte viene chiamato anche “AWG”. Tuttavia, è sempre bene non confondere l’AWG con lo spessore effettivo del cavo prolunga, anche se in media, maggiore è lo spessore e più grosso sarà il cavo. Al contrario, il calibro fa riferimento principalmente allo spessore dei fili che si trovano all’interno del cavo di prolunga. I cavi di prolunga possono avere calibri diversi, per cui si va da un calibro di 16 a uno di 10, che è il più spesso. I cavi prolunga che hanno un calibro inferiore, vale a dire i più spessi, permettono alla corrente elettrica di fluire attraverso il cavo di prolunga.

In questo modo, i cavi prolunga dal calibro più basso sono ideali per gli apparecchi e gli strumenti di dimensioni maggiori, che spesso richiedono anche più energia. Le prolunghe che hanno un calibro più spesso si trovano nel range 10-12 e sono definiti come “heavy duty“. Di solito, hanno la forma di cavi Ethernet molto spessi e sono dotati anche di alcuni connettori  abbastanza voluminosi collocati alle estremità. Questi connettori svolgono la funzione di proteggere tutti i componenti al suo interno.

Tuttavia, a volte è possibile anche acquistare delle prolunghe leggere che sono molto resistenti, per cui assicuratevi di controllare anche per più volte il loro calibro, dato che a volte può essere trovato stampato sul cavo di prolunga. Spesso, i cavi di prolunga con calibro più spesso, sono adatti per apparecchi e strumenti più esigenti, tra cui stufe, congelatori e altri elettrodomestici. Ci sono molte polemiche riguardo l’utilizzo di prolunghe con degli apparecchi esigenti.

Messa a terra e non messa a terra

Nel momento in cui prendi in considerazione tutte le diverse tipologie di cavi prolunghe, noterai una certa differenza tra i vari modelli, per cui la spina del cavo potrà avere due o tre poli. La presenza del terzo polo indica un collegamento di terra, che è in grado di fornire un percorso di ritorno dovuto a un eccesso di corrente elettrica. Lo scopo è quello di prevenire eventuali danni all’apparecchio o, ancora peggio, delle scosse elettriche per l’utente, nell’eventualità di un corto.

Oggi sul mercato vedrai per lo più delle tipologie di corde di prolunga destinate ad applicazioni leggere che sono dotate solo di due poli, e questa è nota come una prolunga senza messa a terra. Questi modelli di cavi prolunga possono essere impiegati in tutta sicurezza con degli oggetti che non sono in grado di assorbire molta energia. È il caso ad esempio di semplici lampade o di piccoli apparecchi e dispositivi simili. Tuttavia, se un elettrodomestico è dotato di una spina a tre punte diverse, allora è opportuno collegarlo a una prolunga a tre, ovvero a una prolunga dotata di una messa a terra.

Tieni conto il fatto che hai la possibilità di collegare un apparecchio con una spina dotata di due punte in una prolunga con una messa a terra senza alcun tipo di problema. Tuttavia, ricordati di non inserire una spina a tre punte all’interno di una prolunga senza una messa a terra, facendo uso di uno di questi adattatori. Questo limite è dovuto al fatto che qualsiasi apparecchi con una messa a terra di solito ha una potenza elevata e non deve essere connesso a un’estensione pensata solo per carichi leggeri.

Quando e dove usare i cavi di prolunga maschio e femmina

Contrariamente a ciò che potresti pensare sui cavi di prolunga, ci sono alcuni casi in cui il loro uso no è consigliato, in base al tipo di apparecchio che si utilizza e alla sua lontananza dalla spina. Di solito, più il cavo è grosso e più lungo può essere, per cui non si trovano quasi mai dei cavi di prolunga per servizio leggero particolarmente lunghi. Questo è dovuto al fatto che spesso la tensione si attenua prima che raggiunga l’apparecchio, con una conseguente mancanza di alimentazione, determinando un certo rischio per la nostra sicurezza.

Questa è anche la principale ragione per cui non si dovrebbe permettere il collegamento dei cavi di prolunga a catena. Inoltre, le prolunghe non devono essere inserite all’interno delle pareti e adoperate in modo permanente. Infatti, i cavi prolunga non sono schermati e non sono resistenti al calore. Valuta anche ciò che concerne invece l’uso di prolunghe per alimentare degli apparecchi ad alto wattaggio, tra cui un termosifone ad esempio.

Anche in questo caso il suo uso di solito non viene consigliato. La maggior parte dei marchi produttori di elettrodomestici consiglia di non farlo, dato che spesso è molto semplice utilizzare una prolunga che non viene classificata per l’energia necessaria.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità.

Scrivo soprattutto di articoli di informatica e del mondo digitale.

Back to top
menu
cavieadattatori.it