Cavi Thunderbolt mini: migliori prodotti di Giugno 2021, prezzi, recensioni

I cavi periferici sono una tecnologia che rende difficile tenersi aggiornati senza utilizzare termini difficili da pronunciare. Uno dei più recenti progressi tecnologici sotto forma di Thunderbolt mini può creare confusione. Questo tipo di connessione ha subito varie metamorfosi e miglioramenti negli ultimi anni. Inizialmente reso popolare da Apple, ha cominciato ben presto ad essere utilizzato su desktop e laptop di tutti i marchi.

La storia di Thunderbolt mini e altri tipi di cablaggio

Conoscere i tipi di connessione e cablaggio delle apparecchiature elettroniche inclusa Thunderbolt mini può rivelarsi particolarmente utile al giorno d’oggi, in cui ognuno di noi utilizza un computer. Non stupiamoci se tra qualche anno vedremo sul mercato porte diverse da USB-C e Thunderbolt.

Cos’è esattamente Thunderbolt mini? Diamo un’occhiata più da vicino a questo particolare tipo di connessione e alla tecnologia Thunderbolt come la conosciamo oggi. Favorito da Apple, Thunderbolt è stato riconosciuto già alla fine del 2000. Tuttavia, ha guadagnato maggiore fama solo intorno al 2016, che è stato l’anno del rilascio della sua ultima versione, conosciuta nel settore dell’elettronica fino ad oggi.

Questa tecnologia è nata dal costante aggiornamento e miglioramento delle capacità dei cavi USB.

USB-C è senza dubbio noto a ogni tipo di connessione con le porte su computer, laptop e dispositivi portatili, tanto che è utilizzato in quasi tutte le case del mondo. Considerato il monopolio che USB-C ha avuto nel mercato dei cavi periferici, gli architetti dietro Thunderbolt mini hanno preso una decisione intelligente quando hanno introdotto sul mercato una tecnologia alternativa.

Invece di affrontare i cavi USB-C e cercare di rendere famosi i loro dispositivi, tentando così di dominare la concorrenza, hanno deciso di unirsi ai produttori che fabbricavano cavi USB. Da quel momento in poi, Thunderbolt ha abbandonato le porte antiquate che collegavano i dispositivi elettronici.

Unendo le forze con i prodotti USB-C, hanno creato un ibrido estremamente efficiente. Il trasferimento del cablaggio in tecnologia Thunderbolt a USB-C ha reso possibile l’utilizzo non solo su dispositivi Apple, ma anche su altri apparecchi. Le possibilità sono state estese per includere la compatibilità con desktop, laptop e alcune console, il che ha ampliato lo spettro di possibilità offerto dalla specifica.

Vantaggi dell’ibrido Thunderbolt con USB-C

Il cambio dinamico ha purtroppo fatto sì che il cablaggio Thunderbolt mini utilizzato, che risale a prima che la tecnologia fosse abbinata all’USB Type-C, non fosse compatibile con le versioni classiche che inizialmente gareggiavano con USB. Di conseguenza, gli utenti della vecchia connessione Thunderbolt, quando si connettono a dispositivi più recenti, devono dotarsi di un adattatore estremamente costoso che consente connessioni ramificate a più porte.

Ma diamo un’occhiata ai vantaggi che ci ha portato l’ibrido Thunderbolt con USB-C. La trasmissione dei dati è aumentata a un’incredibile velocità di 40 GB / s, che ci consente di scaricare file da un laptop o dal disco di un computer in pochi secondi.

  • Connessione moderna a monitor 4K con una frequenza di aggiornamento di 60 Hz.
  • Possibilità di caricare smartphone e laptop con una potenza fino a 100 watt.
  • Possibilità di connettersi a chip GPU esterni.

Se ti stai chiedendo se i tuoi cavi USB sono dotati di Thunderbolt, tieni d’occhio la piccola icona a forma di fulmine incisa all’esterno della parte terminale del cavo, dove c’è il connettore. In questo modo puoi distinguerlo a prima vista da una porta USB standard. Per chi non lo sapesse, thunderbolt in inglese significa fulmine e il suo logo è per l’appunto questo.

Quando è stato inventato Thunderbolt

Come accennato nella parte iniziale dell’articolo, le prime versioni di Thunderbolt sono apparse alla fine del 2000. I produttori che lavoravano al progetto cercavano un modo per costruire un moderno apparato per la trasmissione veloce dei dati tra dispositivi.

Gli ingegneri si sono presto resi conto che i prototipi di cavi realizzati con fili di rame affidabili soddisfacevano le loro aspettative a un ritmo vertiginoso, oltre che a un costo molto inferiore rispetto a quello previsto. All’inizio del 2010, il prodotto è stato aggiornato a una versione supportata solo dai dispositivi di proprietà di Apple. A quel tempo, lo standard è stato progettato sulla base di un sistema estremamente efficiente.

È stato utilizzato con entusiasmo da persone che necessitavano di una connessione durante il funzionamento che consentisse un flusso di dati veloce e una memoria esterna.

A causa del supporto limitato che la tecnologia ha ricevuto solo da Apple, nei primi anni ha goduto del riconoscimento di un gruppo limitato di utenti di MacBook. Utilizzando l’esclusivo ingresso nelle porte, Thunderbolt ha oscillato in modo considerevole raggiungendo quotazioni talmente alte da scoraggiare molte persone dal testare nuove soluzioni. Negli anni successivi vi sono stati molti miglioramenti.

Nel 2013 è stata introdotta sul mercato la versione Thunderbolt 2, che ha consentito il trasferimento e la visualizzazione simultanei di file video in qualità 4K. Lo sviluppo introdotto con Thunderbolt 2 ha anche contribuito ad aumentare la velocità di trasferimento dati stessa. I cavi equipaggiati con questo sistema erano conosciuti sul mercato a quel tempo per la massima velocità offerta, che superava le capacità di tutti gli altri cavi periferici che erano in circolazione durante quegli anni.

Importanti miglioramenti allo standard Thunderbolt mini

Dopo tutto, bisogna considerare che uno dei più importanti miglioramenti è stato l’accesso al trasferimento di file 4K. Thunderbolt 2 era compatibile con la sua versione precedente, che consentiva agli utenti di combinarlo liberamente con l’hardware di vecchia generazione.

Ricorda, tuttavia, che prima della fusione dei dispositivi Thunderbolt con ingressi USB-C, solo gli utenti di computer Apple potevano usarli.

La porta Thunderbolt 3 è l’ultima scoperta insieme a Thunderbolt mini. Le possibilità e lo sviluppo di questo tipo di collegamento sono costantemente migliorati e i lavori di aggiornamento sono ancora in corso. La compatibilità di Thunderbolt con quasi tutte le apparecchiature è molto più comune in questi giorni.

Tuttavia, con il passare del tempo, sorgono nuove sfide per gli sviluppatori e gli ingegneri che lavorano al sistema. La tecnologia avanza a grandi passi e ogni giorno si inventano nuovi standard di comunicazione sempre più veloci che competono con Thunderbolt mini.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma la tecnologia e l’elettronica sono quelli che preferisco. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
menu
cavieadattatori.it